• Chiesa solidale della Caritas Diocesana di Tortolì e Lanusei
immagine l’esperienza di un beneficiario

L’esperienza di un beneficiario

“Alla Caritas mi sono sentito accolto e ascoltato senza giudizi”

Gigi è un giovane di 44 anni che ad un certo punto della vita si è trovato in difficoltà. Molto in difficoltà. Il lavoro scarseggiava, i soldi erano sempre meno tanto da non consentirgli neppure di pagare l'affitto di una modestissima casa a Cagliari. Orfano di madre e povero di affetti. Ha deciso allora di spostarsi in Ogliastra ma la situazione si è rivelata complessa anche qui. Niente lavoro, niente soldi, niente casa. Quindi il nulla, la disperazione. Gigi però non si è perso d'animo.

E' arrivato nella sede della Caritas di Lanusei, accompagnato da un amico. Finalmente l’occasione per poter parlare dei suoi problemi senza paura e con fiducia. Fa l’esperienza di un ascolto attento e profondo. Gli operatori sono affabili e disponibili. Gigi racconta la sua storia fatta di ricerca e delusioni. Nel Centro d'ascolto, si fanno carico dei suoi problemi e gli prospettano alcune soluzioni. Prima di tutto l’alloggio. Lui stesso dice: < Alla Caritas mi sono sentito accolto, ascoltato. Da subito mi hanno aiutato trovando una sistemazione abitativa. Prima ho passato un po' di tempo in un b&b a Lanusei, poi sono stato ospite della Colonia Diocesana a Tortolì. Mi hanno invitato a mangiare alla mensa alla Caritas di Tortolì e mi hanno aiutato a trovare anche un posto di lavoro>.

Da gennaio infatti, Gigi, dopo aver sistemato la sua macchina con lavori di meccanica e l’assicurazione (sempre con l’aiuto della Caritas) lavora ora come agricoltore, occupandosi principalmente di vigneti. Anche il lavoro è stato frutto del lavoro del centro di ascolto e della provvidenza. Ora Gigi ha una casa dove stare e tutto l'occorrente per vivere. Continua ad profondamente grato alla Caritas per averlo aiutato e mostra questa riconoscenza mettendosi anche lui a servizio del prossimo. "Con la Caritas sono sempre in contatto. Soprattutto la domenica, che sono più libero, vado alla mensa e do una mano anch'io. Faccio cose semplici eh! Sistemo i tavoli, aiuto a lavare i piatti, ecc" Gesti semplici, è vero, ma che hanno il buon sapore della gratitudine e della condivisione.

Augusta Cabras

© 2015 | Realizzato da CANALE 55