• Chiesa solidale della Caritas Diocesana di Tortolì e Lanusei
immagine progetto Policoro

Il Progetto Policoro

  

«Il Progetto Policoro è un metodo globale (evangelizzazione, educazione, gesti concreti) che valorizza: - la persona nella sua interezza (cuore, mente e braccia), - e la società nelle diverse realtà (ecclesiale, istituzionale, associativa); e realizza opere concrete - (cooperative, imprese, microcredito, reciprocità Nord-Sud) capaci di far germogliare speranza e sviluppo ovvero possibilità lavorative ai giovani e permette loro di sposarsi e generare figli. Disoccupazione giovanile lavoro nero lavoro sommerso illegalità Lavorare insieme per ... ... evangelizzare la vita e il lavoro ... educare e formare al lavoro dignitoso ... ecclesiali ... associativi i lavori in corso video foto sfruttamento minorile criminalità inedia crisi ... esprimere gesti concreti di solidarietà e reciprocità Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro Caritas Italiana Servizio Nazionale per la pastorale giovanile «Non esistono formule magiche per creare lavoro. Occorre investire Nell'intelligenza e nel cuore delle persone»
don Mario Operti


Nella nostra Diocesi l'animatore di comunità è Andrea Corrias di Tortolì (fino a tutto il 2016) mentre si prepara già da quest'anno Antonio Carta di Jerzu. Per informazioni contattare il Centro Caritas di Tortolì. 

Il Progetto Policoro è un laboratorio di speranza per pensare insieme forti nella speranza e insieme osare il coraggio della speranza

I soggetti ecclesiali e associativi collaborano in sinergia ai diversi livelli: nazionale, regionale e diocesano. Gioventù Operaia Cristiana (Gioc), Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (Mlac), Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani (Acli), Confcooperative, Confederazione Italiana Sindacati dei Lavoratori (Cisl) ... altre realtà Coldiretti, Banche di Credito Cooperativo, Banca Etica Associazione Libera Fondazione Don Mario Operti, Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti (Ucid), Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani (Agesci) - i tre direttori delle pastorali coinvolte (sociale, giovanile e caritas), - coadiuvati dagli animatori di comunità e dall'apporto degli esperti delle consulte e delle associazioni, agiscono in sinergia per crescere e progettare insieme, nel rispetto reciproco delle competenze e nella solidarietà e nella comunione, con iniziative concrete di evangelizzazione e promozione sociale e sviluppo.

Evangelizzare il lavoro e la vita (sperare):
- annunciare il Vangelo che ridona dignità e libertà, dare senso compiuto al lavoro e alla vita, - infondere la speranza nel cuore di ogni giovane educare e formare al lavoro dignitoso (pensare):
- illuminare l'intelligenza con la Dottrina sociale ed elevare il pensiero e le menti dei giovani
- conoscere le opportunità normative esprimere insieme solidarietà e reciprocità (osare):
- vivere insieme un lavoro dignitoso e - scoprire i talenti e le risorse da investire
- sperimentare la cooperazione

Il microcredito tre verbi da coniugare sempre insieme per non creare: illusioni da un vano sperare, ideologie da un vuoto pensare, attivismo da uno sterile osare: PENSARE OSARE SPERARE. Cuore, menti, braccia tutto l'uomo all'opera: - cuori che sperano - menti che pensano - braccia che agiscono. Migliaia di giovani aiutati e formati a essere se stessi, ad esprimere i loro talenti e resi capaci di relazioni ecclesiali e sociali autentiche e di promuovere sviluppo.

Info su www.progettopolicoro.it
  • "La nostra porta del cuore sia sempre spalancata per non escludere nessuno, nemmeno quello o quella che mi dà fastidio". (Papa Francesco)

ULTIME NEWS

Immagine News 1 Caritas Tortolì Lanusei

IL VESCOVO INCONTRA TUTTI I VOLONTARI CARITAS, TORTOLI' SEDE CARITAS

Leggi tutto..
Immagine News 2 Caritas Tortolì Lanusei

Francesco: vera ricchezza della Chiesa sono i poveri, non i soldi.
La Chiesa sia umile, povera e fiduciosa nel Signore.

Leggi tutto..

© 2015 | Realizzato da CANALE 55