• Chiesa solidale della Caritas Diocesana di Tortolì e Lanusei
immagine la mensa

LA MENSA DI CHIESA SOLIDALE

  

Il problema del cibo è uno dei più drammatici problemi della povertà che riguarda anche la nostra piccola città. Dar da mangiare è un valore molto antico, diffuso in tutte le culture, perché ha un richiamo diretto al valore della vita.
Lo scandalo dell'affamato resta un luogo decisivo per la coscienza cristiana a partire dalla parabola evangelica del ricco Epulone che banchettava lautamente mentre il povero Lazzaro giaceva alla sua porta. L'affamato interroga la coscienza di tutti, laici e credenti: non si può rinviare al domani chi ha un bisogno vitale perché non può aspettare. Questo è il cuore della cultura della solidarietà.
Siamo nell'Anno Giubilare Straordinario della Misericordia e le prime opere di misericordia corporale recitano proprio "Dar da mangiare all'affamato e da bere all'assetato".
Nella nostra Mensa cerchiamo di vivere questo dettato evangelico e con l'impegno e la generosità dei volontari distribuiamo dai 50 ai 60 pasti quotidiani.
Accogliamo la provvidenza con spirito di gratitudine verso i donatori e verso il Signore che ha toccato i loro cuori. Ogni giorno la mensa è aperta (presso la Sede di Tortoli, in via Mons. Virgilio 108) dalle ore 12,15 alle 13,30
Nella mensa viene servito gratuitamente agli ospiti un pasto caldo e abbondante in un clima familiare e accogliente.
Chi viene a mangiare non ha necessità di soddisfare solo il bisogno materiale di cibo, ma anche di ritrovare simpatia, rispetto e calore umano che spesso gli sono negati.
L'attenzione alla dignità e alla personalità di ognuno si esprime nella cura dell'ambiente, nell'atteggiamento cortese dei volontari che servono a tavola.
Una particolare attenzione viene prestata al cibo: si tiene conto infatti delle abitudini alimentari degli ospiti nel rispetto della loro tradizione religiosa.
In considerazione della presenza di musulmani per esempio non viene mai servita carne di maiale né si beve vino.
Il servizio è garantito da volontari che a titolo gratuito offrono il loro tempo libero per aiutare, anche nelle altre iniziative, queste persone in difficoltà.
Per rendere più regolare l'accoglienza, verrà attivato un sistema di accesso: tutti gli ospiti saranno invitati a fare un colloquio informativo con il Centro di Ascolto diocesano Caritas che rilascia un permesso gratuito e rinnovabile a chiunque sia in situazione di disagio.
Il colloquio è motivato dalla necessità di rilevare e discernere i bisogni. La mensa è dotata di tutta l'attrezzatura necessaria, con apparecchiature.
Il cuore dei volontari e del servizio mensa è stato assicurato sin dall'inizio dai volontari della Onlus "CASA SOLIDALE" operativa a Tortolì già dal 2010. Con l'apertura della nuova sede Caritas i volontari di "Casa Solidale" sono confluiti per intero all'interno del mondo caritas approvandone lo statuto e l'ideale di servizio.

  • "Non permettere mai che qualcuno venga a te e vada via senza essere migliore e più contento. Sii l'espressione della bontà di Dio. Bontà sul tuo volto e nei tuoi occhi, bontà nel tuo sorriso e nel tuo saluto". (Beata Madre Teresa di Calcutta)

ULTIME NEWS

Immagine News 1 Caritas Tortolì Lanusei

IL VESCOVO INCONTRA TUTTI I VOLONTARI CARITAS, TORTOLI' SEDE CARITAS

Leggi tutto..
Immagine News 2 Caritas Tortolì Lanusei

Francesco: vera ricchezza della Chiesa sono i poveri, non i soldi.
La Chiesa sia umile, povera e fiduciosa nel Signore.

Leggi tutto..

© 2015 | Realizzato da CANALE 55